LA PUBBLICITA' CI FA INSEGUIRE LE AUTO E I VESTITI, FARE LAVORI CHE ODIAMO PER COMPRARE CAZZATE CHE NON CI SERVONO.
(Tyler Durden)

Citazione del mese:

"Ci trattavano come delle stelle del Cinema, ma eravamo più potenti, eravamo tutto. Le nostre mogli, le madri, i figli campavano bene con noi. Io avevo dei sacchetti pieni di gioielli nella credenza in cucina, avevo una zuccheriera piena di cocaina sul comodino accanto al letto. Mi bastava una telefonata per avere tutto quello che volevo: macchine gratis, le chiavi di una dozzina di appartamentini in città. Scommettevo 30 mila dollari ai cavalli di domenica, e sperperavo le vincite la settimana dopo oppure ricorrevo agli strozzini per pagare gli alibratori. Non aveva importanza, non succedeva niente quando eri in bolletta andavo a rubare un altro po' di grana, noi gestivamo tutto; pagavamo gli sbirri, pagavamo gli avvocati, pagavamo i giudici stavano sempre con la mano tesa, le cose appartenevano a chi se le prendeva. E adesso è tutto finito. È questa la parte più dura, oggi è tutto diverso. Non ci si diverte più, io devo fare la fila come tutti gli altri e si mangia anche di schifo. Appena arrivato ordinai un piatto di spaghetti alla marinara e mi portarono le fetuccine col Ketchup. Sono diventato una normale nullità. Vivrò tutta la vita come uno stronzo qualsiasi."

("Quei bravi ragazzi")

venerdì 14 marzo 2008

10.000 A.C. (Movie # 23)



Titolo originale:10,000 B.C.
Produzione: USA, Nuova Zelanda
Anno: 2008
Regia: Roland Emmerich
Attori Principali: Camilla Belle, Steven Strait, Cliff Curtis, Omar Sharif, Reece Ritchie.
Durata: 109 minuti circa.

Prima di vedere il nuovo film di Emmerich, mi chiedevo se fosse giusto e corretto che facessi io la recensione di un film di un regista che reputo sopravvalutato e mediocre. Basti vedere che nella sua carriera ha girato perle come Independence Day(indimenticabile la scena pietosa del presidente americano alla guida di un f-16 contro i cattivi alieni) e The Day After Tomorrow, per farsi un idea del suo valore.



Pensavo dunque che non sarei stato oggettivo nel apprezzare o meno la sua ultima fatica. Devo invece dire che il tutto mi è stato facilitato finiti i 109 minuti: infatti 10,000 B.C. è un film brutto, oggettivamente orribile, non conta nulla se si apprezza o meno Emmerich per la sua filmografia.

La storia è completamente inesistente e banale, dopo 3 minuti si sa subito cosa accadrà chi morirà e come andrà a finire: la classica bella rapita dal cattivane di turno, il classico ragazzo emarginato e pavido ma innamorato che va alla sua ricerca affrontando tutti i pericoli del mondo trasformandosi in un eroe stile Braveheart coraggioso e carismatico con l’aiuto del solito mentore esperto (che fa sempre una fine da cretino non si sa perché) e di persone raccolte qua e là lungo il viaggio.



Indimenticabili alcune scene come quella in cui lui salva la temutissima tigre dai denti di sciabola e quest’ultima per ringraziarlo gli salva la vita non mangiandolo e difendendolo(come se fosse realistica una cosa del genere grasse risate mentre lo vedevo) o come quella dell’attacco degli struzzi velociraptor presa direttamente da Jurassic Park ma ovviamente realizzata in maniera peggiore. L’unica scena abbastanza carina è quella con i Mammuth, ma sa di gia visto, infatti è copiata para para da King Kong.

Un film secondo me non dovrebbe essere un documentario storico, sono due cose diverse, ma dovrebbe comunque poggiarsi su alcune verità storiche e poi romanzarci sopra e costruirci dunque una bella storia. Invece qui si assiste impotenti al delirio: Mammuth nel deserto( sisi avete letto bene nel deserto) che costruiscono piramidi(io che pensavo fossero 3mila anni prima di Cristo!), cartine geografiche dell’intera Europa ( potevano mettere gia le capitali visto che c’erano!) tribù distanti centinaia di km che riescono a parlare tra loro come se ci fosse gia l’Inglese, tribù a cavallo, tribù che usano il metallo e quant’altro! Ma non stavamo nella Preistoria????

Viene da ridere per non piangere, era tanto difficile ingaggiare uno storico dell’Antichità per non commettere simili errori? Al massimo se proprio lo storico costava troppo, comprarsi un libro delle elementari!



Gli attori, tutti sconosciuti, sono pessimi, a cominciare dal protagonista monoespressivo. Lei, senza alcuna espressione da cera da museo, è disarmante. I personaggi completamente stereotipati e vuoti non hanno un briciolo di profondità e di introspezione. La musica scopiazzata dal Gladiatore fa il suo dovere, cioè fomentare al classico discorso prima della battaglia (visto, rivisto e stravisto) e nei momenti clou, anche se sa di gia sentita. I dialoghi sono banalissimi e senza senso, nonché infantili. Anche gli effetti speciali non sono entusiasmanti e per un film che si basa unicamente su quelli, potete capire a che livelli siamo.



Americanata all’ennesima potenza. Ma dal resto da Emmerich che cosa potevamo aspettarci? Meno male che il Cinema non è rappresentato solo da lui.

Sicuramente può vincere il razzie come peggior film dell’anno. Io tifo per lui. Sperando di dimenticarlo il più velocemente possibile.


5 commenti:

xero ha detto...

grazie Neil per avermi fatto risparmiare 7 euro!:)

andro a vedere grande grosso e verdone!

mathilda ha detto...

ahahaha beh diciamo che neil quando te vuole smonta un film ha tutti i mezzi in regola per farlo!!!

oh se ti serve una mano cmq basta chiamarmi neil e arrivano i rinforzi!!!

xero ha detto...

lo vedo mi sa che Emmerich non uscirà piu di casa dopo questa batosta che gli ha fatto Neil!

quando ci si mette Neil è terribile smonta tutto!^^

grandissimi ragazzi!^^

Alessandro ha detto...

Devo dire che qst film mi ha sempre attaratto e non vedevo l'ora di vederlo, essendo un appassionato di stoiria antica non potevo non andarlo a vedere!!! Devo dire che non mi ha deluso per niente, anzi al contrario mi è piacuiuto tantisimo!!!
Lo storia è molto bella ed in alcuni punti anche commuovente e ricca di emozioni.
La cosa che mi ha deluso un po' è il fatto che nel film hanno fatto un mix di vari periodo storici: per esempio il posto che loro chiamano "casa degli dei" a me ha ricordato molto l'Egitto, innanzitutto per le piramidi (che io ho collegato a quelle di Cheope, Cherfren e Micerino, nella Piana di Giza), ma anche all'architettura degli altri edificie e alla presenza di un fiume con delle barche, che ho ipotizzato essere il Nilo; presentava i mammut: x quhanto so i mammut con l'antico Egitto (o cmq con civiltà in grado di realizzare quelle costruzioni) non hanno niente a che fare in quanto sono antecedenti.
Altra cosa la presenza del mais alla fine non è possibile in quanto quello è stato introdotto conm la scoperta dell'America!!!
Cmq eccetto qst piccole cose, il film cm ho detto è mi è piaciuito tantissimo!!! Ve lo consiglio!!!

Anonimo ha detto...

nail nn capisci un gran cazzo di film e si vede e tutti sti babbi di minchia che ti corrono dietro a dirti bravo o che lecca culo di merda che siete ... cmq sia i suoi film sn belli sopratutto the day after tomorrow cretino di merda