LA PUBBLICITA' CI FA INSEGUIRE LE AUTO E I VESTITI, FARE LAVORI CHE ODIAMO PER COMPRARE CAZZATE CHE NON CI SERVONO.
(Tyler Durden)

Citazione del mese:

"Ci trattavano come delle stelle del Cinema, ma eravamo più potenti, eravamo tutto. Le nostre mogli, le madri, i figli campavano bene con noi. Io avevo dei sacchetti pieni di gioielli nella credenza in cucina, avevo una zuccheriera piena di cocaina sul comodino accanto al letto. Mi bastava una telefonata per avere tutto quello che volevo: macchine gratis, le chiavi di una dozzina di appartamentini in città. Scommettevo 30 mila dollari ai cavalli di domenica, e sperperavo le vincite la settimana dopo oppure ricorrevo agli strozzini per pagare gli alibratori. Non aveva importanza, non succedeva niente quando eri in bolletta andavo a rubare un altro po' di grana, noi gestivamo tutto; pagavamo gli sbirri, pagavamo gli avvocati, pagavamo i giudici stavano sempre con la mano tesa, le cose appartenevano a chi se le prendeva. E adesso è tutto finito. È questa la parte più dura, oggi è tutto diverso. Non ci si diverte più, io devo fare la fila come tutti gli altri e si mangia anche di schifo. Appena arrivato ordinai un piatto di spaghetti alla marinara e mi portarono le fetuccine col Ketchup. Sono diventato una normale nullità. Vivrò tutta la vita come uno stronzo qualsiasi."

("Quei bravi ragazzi")

lunedì 22 dicembre 2008

Il Cosmo sul Comò (Movie #45)


Dopo quattro dal loro ultimo film Tu La Conosci Claudia?, escluso Anplagghed, il trio composto da Aldo Giovanni e Giacomo è tornato con il film Il Cosmo Sul Comò.

Il film è strutturato in quattro episodi separati da un quinto in cui i tre interpretano tre monaci, Giovanni il maestro e Aldo e Giacomo i discepoli intenti a raggiungere la saggezza.


I quattro episodi riguardano: il primo intitolato Milano Beach, in cui hanno tutti e tre delle famiglie e si riuniscono, come tutti gli anni per passare insieme l’estate, ma poi la moglie di Giacomo si ribella perché è stufa del solito posto e viene appoggiata da tutti gli altri famigliare stufi anche loro e finisce che si ritrovano a passare l’estate dentro lo stadio.


Il secondo L’Autobus del Peccato vede Giacomo come parroco d una Chiesa, Giovanni sacrestano e Aldo amico dei due che si innamora di una commessa di un negozio di animali che frequenta anch’essa la Chiesa. La situazione si accende quando Aldo trova una misteriosa valigetta…


Il terzo Falsi Prigionieri vede i protagonisti come soggetti di diversi quadri in una pinacoteca. Aldo però stufo di essere chiuso in un quando trova la soluzione e riesce a fuggire, rifugiandosi in un altro quadro in dolce compagnia e scatena la voglia di fuggire anche agli altri personaggi tra i quali vi erano Napoleone, la Dama con l’Ermellino ecc.


L’ultimo episodio Temperatura Basale vede come protagonista principale Giacomo che ha problemi con la moglie in quanto non riescono ad avere figli, a differenza dei loro amici e Giacomo, essendo avendo lui il problema, si sottopone quindi a vari trattamenti di tutti i tipi.



I vari episodi hanno una trama semplice e sono resi movimentati dalle simpatiche e divertenti interpretazioni dei tre comici accompagnati da altri personaggi altrettanto divertenti.


VOTO:

6 commenti:

xero ha detto...

volevo andare a vederlo sinceramente sono da sempre un loro fan sopratutto dei primi due film!

pero dalla tua recensione al non mi sembra tu sia uscito contento dal cinema o sbaglio?

un film appena sufficente ne vale davvero la pena? è il loro film migliore dunque migliore di cosi è la vita o 3 uomini e 1 gamba?

Al ha detto...

A dir la verità mi aspettavo di meglio, non sarà certo uno dei loro migliori film ma alla fine è carino, e fa passare un'ora e mezza in modo divertente!!!
Avendo visto sabato "Natale A Rio" devo dire che è stato più divertente quest'ultimo!

frank23 ha detto...

il film l'ho visto oggi,non e'male,anzi la struttura a episodi rende piu'inventiva al trio,certo l'intermezzo poteva durare di piu',ma nel compenso e'meglio dei soliti cinepanettoni,qualche parolaccia,ma non volgare o cafone come altri film,poi se uno e'abituato con le sciocchezze,veda altri film,a me devo dire la verita' non mi dispiace lo consiglio.

Al ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Al ha detto...

Si la struttura a episodi permette al trio di cimentarsi in più ruoli diversi, tutti molto esilarani!!! Sono d'accordo che nell'intermezo potevano fare di più...

Locke ha detto...

Io l ho visto essendo fan del trio devo dire l ho trovato carino ma a mio gusto i primi 2 film sono inarrivabili, cmq lo reputo meglio del solito cinepanettone che mi toccherà andare a vedere per nn fare torto ai miei amici che ogni anno mi trascinano al cinema per vederlo !!!