LA PUBBLICITA' CI FA INSEGUIRE LE AUTO E I VESTITI, FARE LAVORI CHE ODIAMO PER COMPRARE CAZZATE CHE NON CI SERVONO.
(Tyler Durden)

Citazione del mese:

"Ci trattavano come delle stelle del Cinema, ma eravamo più potenti, eravamo tutto. Le nostre mogli, le madri, i figli campavano bene con noi. Io avevo dei sacchetti pieni di gioielli nella credenza in cucina, avevo una zuccheriera piena di cocaina sul comodino accanto al letto. Mi bastava una telefonata per avere tutto quello che volevo: macchine gratis, le chiavi di una dozzina di appartamentini in città. Scommettevo 30 mila dollari ai cavalli di domenica, e sperperavo le vincite la settimana dopo oppure ricorrevo agli strozzini per pagare gli alibratori. Non aveva importanza, non succedeva niente quando eri in bolletta andavo a rubare un altro po' di grana, noi gestivamo tutto; pagavamo gli sbirri, pagavamo gli avvocati, pagavamo i giudici stavano sempre con la mano tesa, le cose appartenevano a chi se le prendeva. E adesso è tutto finito. È questa la parte più dura, oggi è tutto diverso. Non ci si diverte più, io devo fare la fila come tutti gli altri e si mangia anche di schifo. Appena arrivato ordinai un piatto di spaghetti alla marinara e mi portarono le fetuccine col Ketchup. Sono diventato una normale nullità. Vivrò tutta la vita come uno stronzo qualsiasi."

("Quei bravi ragazzi")

venerdì 30 gennaio 2009

Viaggio al centro della Terra (Movie #55)


Sean, un ragazzo che ha perso il padre, Max, viene lasciato dalla madre a casa dello zio geologo Trevor Anderson (B. Fraser), per alcuni giorni.
Al ragazzo la cosa non entusiasma tanto ma la situazione cambia quando trovano un libro del padre, che poi è anche il fratello dello zio nel quale sono indicati dei dati che corrispondono ai recenti studi fatti dal geologo. I due si diriggono allora allo studio dello zio dove San si accorge di un'anomalia sul computer e questa porta i due ad intraprendere un viaggio fino all'Islanda per riportare le cose alla normalità.

In Islanda si rivolgono ad Hannah, una ragazza che ha perso il padre il quale era un verdiano come Max; lei farà da guida ai due e li condurrà fino alla cima del vulcano e da qui iniserà la loro avventura in quanto precipitano in una voragine che li condurrà in un altro mondo al centro della terra propio come raccontava il romanzo di Verne.

In questo mondo incontrano creature inimmaginabili e irreali, come per esempio piante carnivore, piranha volanti, degli uccelli splendenti e dulcis in fundo un feroce dinosaure.

A causa dell'attività vulcanica che aumenta senza sosta i tre devono trovare il modo per tronare in superficie prima che sia troppo tardi.

Il film non è stato niente male, unastoria particolre che ci trasporta in un mondo pieno di difficoltà ma molto affascinante. Ero sicurissimo che il film non mi avrebbe deluso ma devo dire che è stata una vera sorpresa in quanto è stato superiore alle mie aspetattive.
Ben fattoi gli effetti speciali e purtroppo non avendolo potuto vedere in 3D il film ci ha perso un po', ma è stato lo stesso molto bllo, cmq credo che se lo avessi in 3D mi sarebbe piaciuto ancora di più. Mi sono piaciuti molto anche gli attori, soprattutto Brendam Fraser.


VOTO:

4 commenti:

xero ha detto...

io l'ho visto ovviamente in 3d secondo me perde molto senza gli occhialetti speciali!

anche perchè la storia è molto banale cosi come le scene l'unica novità è appunto il 3d che ti fa vedere cose in maniera totalmente diverse dal normale!

gli darei un 7 su 10! gli attori sono molto bravi poi il protagonista della mummia ha un viso troppo divertente vero?^^

bravo al per la recensione!

Al ha detto...

Grazie... ti invidio xkè l'hai visto in 3D ma quando il cassiere del cinema mi ha detto che da loro era proiettato normale ci sono rimasto malissimo e poi mi ha anche detto che a Roma nessun cinema lo proiettava in 3D, non credo sia vero ma non sono stato in grado di trovare un cinema abilitato...

Ma in 3D era solo una cosa visiva o c'erano anhcvhe effetti tipo simultaore 8per esempio nel pezzo della mineiera9: i sedili erano fermi o si muovevano?

xero ha detto...

no al era in 3d ma i sedili stavano fermi!

le scene della miniera erano molto ben fatte in 3d anche perchè col dolby surround sentivi passare i vagoni come se fossero ad 1 metro da te!:)

the Tramp ha detto...

L'ho visto anch'io in 3d e come ho detto nel mio post mi ha fatto tornare ragazzino: un'avventura che ognuno di noi avrebbe voluto vivere da bambini.E' stata una bella esperienza.Ciao a tutti.