LA PUBBLICITA' CI FA INSEGUIRE LE AUTO E I VESTITI, FARE LAVORI CHE ODIAMO PER COMPRARE CAZZATE CHE NON CI SERVONO.
(Tyler Durden)

Citazione del mese:

"Ci trattavano come delle stelle del Cinema, ma eravamo più potenti, eravamo tutto. Le nostre mogli, le madri, i figli campavano bene con noi. Io avevo dei sacchetti pieni di gioielli nella credenza in cucina, avevo una zuccheriera piena di cocaina sul comodino accanto al letto. Mi bastava una telefonata per avere tutto quello che volevo: macchine gratis, le chiavi di una dozzina di appartamentini in città. Scommettevo 30 mila dollari ai cavalli di domenica, e sperperavo le vincite la settimana dopo oppure ricorrevo agli strozzini per pagare gli alibratori. Non aveva importanza, non succedeva niente quando eri in bolletta andavo a rubare un altro po' di grana, noi gestivamo tutto; pagavamo gli sbirri, pagavamo gli avvocati, pagavamo i giudici stavano sempre con la mano tesa, le cose appartenevano a chi se le prendeva. E adesso è tutto finito. È questa la parte più dura, oggi è tutto diverso. Non ci si diverte più, io devo fare la fila come tutti gli altri e si mangia anche di schifo. Appena arrivato ordinai un piatto di spaghetti alla marinara e mi portarono le fetuccine col Ketchup. Sono diventato una normale nullità. Vivrò tutta la vita come uno stronzo qualsiasi."

("Quei bravi ragazzi")

sabato 31 gennaio 2009

OPERAZIONE VALCHIRIA (MOVIE # 56)


Nazione: U.S.A.
Anno: 2008
Genere: Drammatico, Storico, Thriller
Durata: 120'
Regia: Bryan Singer
Cast: Tom Cruise, Eddie Izzard, Kenneth Branagh, Stephen Fry, Bill Nighy, Tom Wilkinson, Carice van Houten, Terence Stamp, Thomas Kretschmann, Halina Reijn

Unidici lavoratori feriti di cui alcuni in maniera anche grave sul set, pellicole bruciate misteriosamente che hanno obbligato a rigirare delle scene, il divieto di girare le scene in Germania e tante tante tante critiche rivolte a Tom Cruise sulla scelta di renderlo il protagonista dell’Operazione Valchirie. Mai un film penso sia stato cosi tanto maledetto e discusso negli ultimi 10 anni! Visto l’argomento trattato non potevo non fiondarmi al cinema e farne una recensione!

Premetto che ho visto questo film con un sentimento storico quasi maniacale, avendo letto molti libri incentrati sul 20 Luglio 1944 ho fatto dunque caso ai minimi particolari per vedere se fossero fedeli alla Storia.

Comincio subito nel dire che a me Tom Cruise come attore (delle altre sue cose private m’interessa poco e nulla) piace, e anche molto; reputo alcune sue performance come in Collateral, Minority Repot, Magnolia o L’ultimo Samurai ottime ed è per questo che la scelta di fargli interpretare Von Stauffenberg mi è sembrata azzeccata, vista anche la somiglianza fisica. Cosi come gli altri attori del resto tutti ottimi e somiglianti ai veri personaggi storici interpretati; unica eccezione un Hitler non convincente, sicuramente quello interpretato da Bruno Ganz nella Caduta era migliore.

Aldilà di questa premessa Operazione Valkyrie è un bel film. Sicuramente poteva essere realizzato meglio con una maggiore cura dei particolari, ma essendo un film americano ci si poteva aspettare a veramente di peggio, molto peggio. Potevano rendere il tutto un film d’azione alla James Bond (come spesso hanno fatto i produttori di Hollywood) trasformando ad una macchietta l’evento storico, ma per fortuna non è stato cosi, e l’eroica congiura è stata salvata.

Gli attori sono tutti eccellenti come ho già affermato, le musiche belle e convincenti poste nei momenti clou del film. Dal punto di vista della regia nulla da eccepire Bryan Singer è un maestro su questo campo; la fotografia con la ricostruzione della Berlino di un tempo senza l’uso di effetti digitali è realistica e sublime, i colori fanno la loro parte con quel rosso acceso che spacca quasi lo schermo!

Anche il Bunker e l’intera sequenza dell’attentato è perfetta: tutti i particolari ci sono e tutto è minuziosamente uguale a quello vero. La confusione del dopo attentato è giusta (purtroppo le cose andarono davvero in maniera cosi lenta, ci fu una disorganizzazione totale)cosi come le reazioni dei personaggi.

Attori, regia, musiche e fotografie super; dov’è allora che non mi ha convinto questo film?

La storia sebbene sia abbastanza fedele a quella del 20 Luglio 1944 secondo me viene spogliata da un elemento chiave dei congiurati: le loro motivazioni e i loro ideali. Infatti, vengono troppo poco approfonditi i fattori stimolanti che unirono tutte queste persone nel tentare di uccidere Hitler. Von Stauffenberg è ben interpretato da Cruise, ma manca di profondità. Era una persona idealista, acculturata, nobile, aristocratica, amante delle poesie( infatti il suo messaggio finale Lunga vita alla Sacra Germania non è certo una frase detta a caso); non agiva per vendetta come vuole mostrare il film. Non amava affatto Wagner (inconcepibile questa decisione di renderlo un nazista dal punto di vista musicale) e il suo passato e la sua filosofia sono poco analizzate; perché divenne un oppositore? Quando? Tutte domande a cui il film non risponde e sarebbero sicuramente state utili per far comprendere allo spettatore la moralità del personaggio.

Anche gli altri protagonisti sono secondo me analizzati troppo superficialmente; soprattutto Goerdeler, una persona carismatica dalle motivazioni profonde ma anche falciato da dubbi terribili doveva essere messo maggiormente in risalto(nel film sembra quasi un antognista di Von Stauffenberg mentre non era affatto cosi); cosi come Von Tresckow(interpretato da Kennet Branagh), la seconda mente del piano, nel film viene quasi eclissato.


Forse non vi è chiaro ma questi uomini stavano per organizzare una cosa inconcepibile nella storia dell’esercito tedesco, mai nessuno aveva osato fare ciò! E’ dunque ovvio che avessero tutti più o meno dei dubbi laceranti; ma sono andati avanti comunque grazie alla straordinaria forza delle loro motivazioni che troppo poco vengono esaminate. Anche il dopo Hitler viene quasi accantonato; lo stato che avrebbero voluto mettere in piedi era uno stato di Diritto ma tutto ciò non viene menzionato.

Anche la maniera in cui parlano negli uffici dell’attentato è troppo semplificata, non era certo affatto cosi facile e sicuro parlare di assassinare il Fuhrer in persona!


Infinite avrei mostrato molto di più la crudeltà del regime nazista che reagì a questo attentato con una violenza inaudita: a partire dai tribunali fasulli ( una scena c’è ma non convince) dove il giudice “equo” insultava gli accusati senza alcuna remore per finire alle impiccagioni ai ganci da macellaio(il tutto filmato per mostrarle ad Hitler nel privato della sua stanza) : tutte scene troppo corte per colpire lo spettatore.

Ho riscontrato altri errori ma sicuramente minori che non hanno molta importanza.

Sicuramente come ho già scritto all’inizio è un buon film, il clima oppressivo ricreato intorno a lui è stato eccessivo perché aldilà degli errori, fa ben capire come questi uomini fossero degli eroi. Peccato pero che come spesso accade nei film americani non va oltre e non si addentra nelle menti dei cospiratori; un occasione persa dunque per sfornare un capolavoro.

Ma sempre meglio di niente; perlomeno grazie a questo film, molti giovani sapranno ora chi è l’eroe Von Stauffenberg.

PS: qualora vi interessasse la storia della congiura, vi consiglio due libri al riguardo:

Uccidere Hitler. La storia di tutti gli attentati al Führer di Moorhouse Roger Editore Corbaccio.

Obiettivo Hitler. La resistenza al nazismo e l'attentato del 20 luglio 1944 di Joachim Fest Editore Garzanti

10 commenti:

REVY ha detto...

il primo commento lo faccio io...sembra un buon film
ci farò un pensiero per la visione...

xero ha detto...

gran bella recensione Neil si vede che sei appassionato di storia molti particolari non ne ero affatto a conoscenza mi serviranno per quando vedrò il film domani allora!

dunque alla fine non ti è dispiaciuto e come dici tu nemmeno a me cruise dispiace anzi! nel colore dei soldi l'ho trovato molto bravo cosi come in rain man non credete?

Locke ha detto...

L ho visto oggi pomeriggio!!!Concordo pienamente su tutto ciò che dice Neil la storia viene narrata in modo giusto.Alcuni aspetti dei personaggi secondo me nn vengono approfonditi e l' organizzazione dell operazione viene fatta vedere come un azione allo scoperto senza i problemi che realmente c'erano.Per quanto riguarda l ambientazione devo dire che hanno riorganizzato tutto molto bene!!!!!Se guardate le foto dei personaggi reali scoprirete che somigliano molto unico che nn mi e piaciuto molto e Hitler era meglio quello di Bruno Ganz.
I 2 libri consigliati li ho letti e li consiglio a tutti.

Locke ha detto...

ah dimenticavo sulle votazioni concordo con il 7 ad Operazione Valchiria ma mi sembra eccessivo l 8 a Viaggio al centro della terra!!!!!

Al ha detto...

Ho visto il film ieri e devo dire che è piaciuto anche a me!!! Il film si è concentrato unicamente sull'attentato e la cosa non mi è dispiaciuta (temevo infatti scene di guerre, che x mia fortuna ci sono state solo all'inizo); è stata creata poi una specie di suspance che lasciava pensare quassi che riuscissero a portare a termine l'attentato anche se questa è stata "rovinata" dal fatto che tutti sappiamo che nn ce l'avrebbero fatta e che Hitler sarebbe sopravvissuto, in quanto è storia.
Tom Cruise se l'è cavata bene nell'interpretare questo ruolo e anche il resto del cast nn è stato male. Quoto sul 7!

juliettina ha detto...

coucouuuu

mathilda tu es la?tu nous réponds plus:(

c'est dommage quand meme! mais bon on continuera à t'écrire ne t'inquiétes pas jusqu'à la fin des temps:)

coucou!

the Tramp ha detto...

Confermo i compliemnti fatti a Neil via email: veramente un bel post fatto con cognizione e si nota la sua passione per l'argomento.Il film l'ho visto Venerdì e mi è piaciuto molto.Non conoscevo bene la storia, e dopo questa recensione mi sembra inutile fare un altro post a riguardo.Complimenti.

CinemaMonAmour ha detto...

Ciao Neil!Ho letto solo ora i tuoi due messaggi,excuse-moi!
Sn contenta che THEM ti sia piaciuto.L'ho trovato davvero fatto bene e posso immaginare le espressioni del tuo viso verso il finale tra lo sconcerto e la meraviglia!cmq sì concordo,spesso nei film di paura i protagonisti fanno sempre delle scelte assurde e mai azzeccate, insomma si complicano la vita da soli!anche in questo film si potrebbero fare parecchi esempi, però mi sa che se si fossero fermati a parlare cn "gli aggressori" come dici tu non ne avrebbero tratto granchè...che ne dici?non mi sembravano molto razionali e maturi!!!cmq il finale è bellissimo,da brividi!
Quanto agli altri films,ALTA TENSIONE l'ho visto,ti ricordi ne abbiamo anche parlato, della testa mozzata ad esempio!iihhi!
Ho visto 36 QUAI DES ORFEVRES, ma mi manca MR 73 che vedrò al piu presto perche mi ha messo grande curiosità. Di FRONTIERS be ho sentito parlare molto.Mi è sembrato abbastanza crudo ...Ti farò sapere.
Per il resto tutto bene,è finita la supplenza cn i piccini delle medie e sto soffrendo della tipica sindrome da distacco-forzato-da-alunni!Mi hanno scritto delle lettere bellissime e strappalacrime che conserverò per sempre ...sigh sigh..
In compenso continuo cn le pesti scalmanate delle superiori che ricordano molto le belve assassine del film!ihihhi!In bocca al lupo cn la ripetizione domani, mi raccomando nn le porgere mai le spalle, non si sa mai!
P.S.sarà un caso ma in queste ultime notti nn faccio altro che sognare inseguimenti, assassini che mi rincorrono e cose del genere, devo smetterlaaaaa cn questi films!
ciaooooo! a prestoo!

H. ha detto...

penso che per un determinato periodo di tempo Neil non posterà più.

CinemaMonAmour ha detto...

Ciao Neil!Finalmente questo pomeriggio mi riposo dopo una settimana alquanto impegnativa.
Mi dicevi dei protagonisti dei films horror e delle loro scelte sempre molto furbe!alla fine credo che sia l'unico modo per far durare un film due ore e creare suspance perche nella realtà credo che poca gente soddisferebbe la curiosità di avventurarsi in una cantina da cui provengono urla strazianti e rumori di motoseghe!fa parte del potere attraente del cinema, ma io come te li prendo spesso in giro durante la visione!
Quanto ai films di woody io te li consiglierei tutti ovviamente, senza preferenze.solo i primi, quelli piu demenziali li posso tralasciare perche non sn i miei preferiti ma films MANHATTAN, OMBRE E NEBBIA,IO E ANNIE,RADIO DAYS ... insomma sono dei capolavori. Ma anche i piu recenti, come ANYTHING ELSE, SCOOP, MATCH POINT, LA MALEDIZIONE DELLO SCORPIONDE DI GIADA sn spassosi. insomma, incomincia cn uno a caso e vedi dove ti porta. Unico consiglio:andare oltre le mere battute, perche dietro di esse si cela la sua visione del mondo, ironica sicuramente ma anche amara a volte...
ecco che mi ritrovo a fare un elogio gratuito al grande woody ma è piu forte di me!
dai fammi sapere.
ora vado a rilassarmi ... ovviamente davanti ad un film!ciaoooooooooooooo!