LA PUBBLICITA' CI FA INSEGUIRE LE AUTO E I VESTITI, FARE LAVORI CHE ODIAMO PER COMPRARE CAZZATE CHE NON CI SERVONO.
(Tyler Durden)

Citazione del mese:

"Ci trattavano come delle stelle del Cinema, ma eravamo più potenti, eravamo tutto. Le nostre mogli, le madri, i figli campavano bene con noi. Io avevo dei sacchetti pieni di gioielli nella credenza in cucina, avevo una zuccheriera piena di cocaina sul comodino accanto al letto. Mi bastava una telefonata per avere tutto quello che volevo: macchine gratis, le chiavi di una dozzina di appartamentini in città. Scommettevo 30 mila dollari ai cavalli di domenica, e sperperavo le vincite la settimana dopo oppure ricorrevo agli strozzini per pagare gli alibratori. Non aveva importanza, non succedeva niente quando eri in bolletta andavo a rubare un altro po' di grana, noi gestivamo tutto; pagavamo gli sbirri, pagavamo gli avvocati, pagavamo i giudici stavano sempre con la mano tesa, le cose appartenevano a chi se le prendeva. E adesso è tutto finito. È questa la parte più dura, oggi è tutto diverso. Non ci si diverte più, io devo fare la fila come tutti gli altri e si mangia anche di schifo. Appena arrivato ordinai un piatto di spaghetti alla marinara e mi portarono le fetuccine col Ketchup. Sono diventato una normale nullità. Vivrò tutta la vita come uno stronzo qualsiasi."

("Quei bravi ragazzi")

lunedì 2 giugno 2008

Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo( Movie # 30)



Titolo originale:
Indiana Jones and the Kingdom of the Crystal Skull.
Produzione: USA.
Anno: 2008.
Regia: Steven Spielberg.
Attori Principali: Harrison Ford, Cate Blanchett, Shia LaBeouf, Karen Allen, John Hurt.
Durata: 120 minuti circa.

Sono andato al cinema con la speranza di non rimanere tropo deluso dal buon vecchio Indy, ma purtroppo non è andata cosi. Non voglio troppo girarci intorno e anche se mi fa male scrivere ciò, vado dritto al punto. George e Steven cosa avete fatto!

Avevo letto su qualche rivista che il mitico Steven Spielberg aveva atteso quasi due decenni prima di fare il quarto Indiana Jones poiché voleva una super sceneggiatura che lo soddisfasse appieno; aveva dunque rifiutato moltissimi script perché non all’altezza. Azione sicuramente lodevole da parte sua in rispetto dei primi 3 fenomenali capitoli ma allora mi chiedo: perché è stata accettata questa sceneggiatura ed è stato girato questo film?



Infatti la storia è piatta, banale e prevedibile, non è nient’altro che un susseguirsi di azione e di effetti speciali senza un minimo di storia intrecciata e particolare. Sembra di assistere a Tomb Raider: tira la leva tanto qualcosa accadrà! Il tutto avanza senza capo ne coda alla “soluzione” finale come in un gioco dell’amiga dove avanzavi per inerzia.

Si sa gia dall’inizio quale personaggio morirà e quale no: abbiamo l’amico traditore stereotipato che alla fine vuole bene a Indy ma non lo ammetterà mai, il classico giovane ribelle e mezzo bullo, la cattiva di turno dallo sguardo di ghiaccio…Tutte cose viste e riviste!

Tralasciando la sceneggiatura (che di certo non è poco) ci sono secondo me altri difetti rilevanti.

Innanzitutto è tutto fatto al computer: ce n’era davvero bisogno? Gli ambienti, il mondo che circonda i personaggi era davvero necessario realizzarlo in 3D? Ne esce un risultato davvero poco realistico e secondo me senza alcun senso visto la trilogia alle spalle che aveva un tutt’altro fascino; era fatta in casa senza l’aiuto di qualsiasi pc ma era semplicemente stupenda per decori e ambientazioni! L’uso smodato degli effetti speciali è una delle prove sull’assenza della trama; niente sceneggiatura allora si riempie con tanti effetti speciali.



Soprassediamo e passiamo al prossimo: cosa c’entrano gli alieni con Indiana Jones? Si sfiora il metafisico per non dire il ridicolo. Capisco che Spielberg con gli alieni ha sempre avuto un ottimo rapporto(basta vedere la sua filmografia) pero mettere tutto in un unico calderone rischia di farlo scoppiare! E cosi è stato, confusione all’ennesima potenza, finale senza spiegazioni, senza senso e deludente.



Riguardo poi le scene d’azione: belle sicuramente ma provocano un effetto al contrario: si ride per quante esse siano improbabili. Certo gli altri 3 Indiana Jones non erano il massimo della credibilità ma qui si sfiora l’impossibile: Indiana Jones che sopravvive ad una bomba nucleare rinchiudendosi dentro un frigo (ho capito che gli americani sono forti a costruirli, del resto ho sempre sognato di avere un frigo americano con il ghiaccio emesso direttamente nel bicchiere ma non sapevo fossero anche cosi resistenti), LaBeouf che fa lo spadaccino sospeso tra 2 macchine (scena scopiazzata dai Pirati dei carabi) e via discorrendo.



I dialoghi sebbene facciano strappare qualche risata, sono troppo forzati e perdono completamente la follia esilarante e spontanea della trilogia. Si vede lontano un miglio che si ricerca palesemente la battuta ad effetto.

Le uniche note positive sono ovviamente la mitica colonna sonora sempre fresca e bella e i protagonisti con un Harrison Ford ancora a livelli accettabili malgrado l’età, un LaBeouf che mi piace molto come attore e una sempre straordinaria Blanchett.

Le varie citazioni durante il film nel ricordare personaggi della trilogia o eventi mi sono piaciute molto e le ho trovate azzeccate, ma non bastano a risollevare un film deludente e sconfortante.



Il peggiore della tetralogia, lontano anni luce dal terzo (che rimane un capolavoro).

Ho la bruttissima impressione che Spielberg dopo la Guerra dei Mondi e Munich si è perso, come l’Arca.



PS: ma le scene degli scoiattoli in 3d quanto erano tristi da 1 a 10? Allucinanti!

7 commenti:

xero ha detto...

l'ho visto ieri sera e devo dirvi che anche io sono rimasto deluso!

ma non riuscirei mai a dargli un voto cosi basso è pur sempre Spielberg ragazzi:) dunque per me 6^^

pero sinceramente anche secondo me troppi effetti speciali i veri indiana jones non ne avevano bisogno e la scena dell'astronave sotto il tempio l'ho trovata un po ridicola^^

cmq ho notato un Harrison Ford ancora in ottima forma malgrado i 65 anni non credete?

bella recensione Neil:)

Locke ha detto...

Anche io sono rimasto deluso però credo che Neil sia molto catastrofico . I primi tre erano capolavori questo diciamo un discreto film.I scoiattoli sembravano messi li per far pubblicit à alle gomme pensavo che ne offriva una a Indy. Si Harrison Ford è stato fantastico!!!!!.
La storia degli alieni nn e piaciuta nemmeno a me ma Neil non ti sembra di aver svelato troppe cose?
Scena del frigorifero decisamente irreale.

rik il guelfo provocatore ha detto...

come al solito non ce capisci niente de cinema...

a iniziare dagli alieni.
dopo il santo gral che fa squagliare una persona in diretta, e l'arca dell'allenaza che polverizza un reggimento nazista, gli alieni sono la cosa meno assurda che poteva capitare. Certo se si metteva a dialogare con gesù cristo uno poteva pure dire vabbè... ma gli alieni sono proprio una cosa tranquillissima. tant'è che spesso si attribuisce a civiltà antiche un rapporto con esseri venuti da altri pianeti (da cui hanno pure preso fantastici film, vedi stargate), quindi in quanto archeologo, indy aveva buone probabilità di imbattersi in una cosa simile.

Il fatto che siano stati abbondantemente usati gli effetti digitali purtroppo è una mezza pecca, di cui però soffrono tutti i nuovi film basati su film nuovi, a partire da star wars episodio 1.
Ma attenzione solo una mezza pecca.
E' lo stesso discorso che si fa per i videogiochi. Chi ha una certa età cresciuto col commodore64, vede i giochi di oggi e dice: già visto, questi giochi hanno solo la grafica perfetta, ma non hanno giocabilità. Lo stesso diciamo dei film, banali, con la trama stupida, e troppi effetti grafici.
Un 13enne di oggi dirà che star wars ep 4,5,6 o indy vecchi fanno schifo si vede che sono finti. E' semplicemente questione di abitudine, ma in quanto abituato agli ambienti ricostruiti , quello degli effetti 3d è una enorme pecca.

le scene d'azione sono belle e altamente improbabili, esattamente come in tutti i vecchi indy.

Il frigo e il combattimento fra due camionette è estremamente esagerato, su quello so daccordo.

Una nota in conclusione:
secondo me avrebbero fatto comunque meglio a trasportare in film "Indiana Jones and the fate of Atlantis" che è stato semplicemente un capolavoro.

Marco ha detto...

Il film a me non è dispiaciuto completamente. Sono d'accordo sia con Neil che con Rik (specie sul suo ultimo punto). Prima di tutto non erano scoiattoli ma talpe :) Il discorso degli alieni fatto da Neil è condivisibile. Il fatto è che si voleva dare quel tocco di sovrannaturale che c'era nei film precedenti. Purtroppo manca però quel misticismo quella sacralità dati dall'aspetto religioso che c'era nei precedenti film. La storia aliena è un pò banale. Le scene d'azione anche se esagerate però sono belle. Come dice Rik un film di Indy non è il massimo del realismo. La storia alla fine sembra più adatta ad uno degli innumerevoli videogame basati si Indy. Alla fine gli do 6-- per non essere cattivo.

Alessandro ha detto...

Salve a tutti,
io ho visto il film ieri, e mi è piaciuto tantissimo, anche e sopratutto considerando "la storia degli alieni e dell'astronave"

Scrive uno che, riallacciandomi al discorso di rik il guelfo provocatore, ha visto si star wars ep 4,5,6 ma anche star wars ep 1,2,3.

Il punto è che in Italia la fantascienza è considerata una cosa ridicola ed è sempre stata ed è tuttora l'ultima ruota del carro...

Riconosco che questo non è un film fantascientifico ma volendo di ci sono degli elementi per considerarlo tale, e quindi viene trattato di conseguenza.

Per me il tutto è stato pensato e realizzato in pieno stile Indiana Jones. Film Stupendo.



Con questo non voglio dire che il film sia perfetto, basti pensare alla scena del frigorifero....... e poi ovviamente ci sono le talpe, che ok non sono scoiattoli, però come li ho visti ho pensato: "pubblicità occulta al cinema!"

AL ha detto...

Ho visto il fil il 24 maggio, appena uscito, avevo troppa voglia di vederlo, era uno dei film che attendevo da più tempo!!! Davvero un bel film che mi ha soddisfatto molto, anche se l'introduzione degli alieni all'inizo non l'avevo molto apprezzata e l'avrei evitata anche se la storia è riuscita bene. Ovviamente non è mancata l'azione e la souspance!!!
L'ho apprezzato di più dopo aver visto una puntata di Voyager dove parlavano proprio di qst mistero (i teschi di cristallo); io all'inizo pensavo che fosse una storia inventata invece no, si tratta di un mistero, a cui non si dato ancora una risposta, reale!!!

Daniele ha detto...

Hahaha, la scena del frigorifero mi ha fatto troppo ridere!!! Guardate qui: http://www.youtube.com/watch?v=tPrAZv-ylm4